Tiro difensivo

Tipologie di corsi per il tiro difensivo

In AP TAC abbiamo strutturato una serie di corsi che sono pensati per le diverse esigenze del nostro pubblico.

Abbiamo infatti diviso i corsi secondo 3 logiche primarie:

Il grado di conoscenza, che ti permette di partire dal corso di avvicinamento al tiro o optare direttamente per un corso pratico.

La tipologia di arma, in modo da poter effettuare un corso specifico su pistola, carabina o combinato.

Il corso di gruppo o personalizzato, con quest’ultimo che permette un’esperienza totalmente personalizzata e soprattutto configurabile sulle specifiche esigenze della persona.

Tiro difensivo, dove nasce l’esigenza

Sempre più cittadini hanno abbracciato la scelta di detenere un’arma, legalmente e a scopo difensivo, all’interno della propria abitazione.

Possedere un’arma da fuoco e pensare di utilizzarla in determinati contesti di emergenza richiedere una conoscenza pratica di altissimo livello e soprattutto grande lucidità.

Noi di AP TAC, in realtà, vorremmo farvi desistere dall’utilizzo di armi da fuoco per la difesa abitativa, ma siamo anche consapevoli che talvolta è la sola “extrema ratio” per la salvaguardia delle persone che amiamo.

Il corso per la difesa abitativa di AP TAC, denominato appunto “home defensive” ha l’obiettivo di proiettarvi proprio in quelle situazioni drammatiche che ci auguriamo che non dobbiate mai vivere.

Lo scopo è quello di analizzare le varie dinamiche e scenari possibili al fine di darvi maggiori possibilità di prendere la decisione giusta, per la sicurezza vostra e delle persone che siete chiamati a proteggere.

La nostra filosofia sul tiro difensivo e difesa abitativa

Quando si parla di difesa domestica o tiro difensivo noi di AP TAC crediamo che più di un corso sarebbe opportuno parlare di un percorso, che oltre che a creare interesse abbia l’obiettivo di lasciare qualcosa di importante a livello di insegnamento.

Questo significa andare oltre l’apprendimento di singole tecniche di gestione e difesa per cominciare a proiettarsi verso la realtà più cruda dei fatti.

Basti pensare che nel momento dell’intrusione dovremo passare in pochi istanti da un momento di sonno profondo ad uno di massima allerta, gestire le percezioni cognitive alterate e tantissimi altri fattori che solo con un percorso formativo profondo e di altissimo livello potrete imparare.

Questo percorso crea maggiore consapevolezza, della propria forma fisica e delle situazioni di pericolo, di ciò che ci sta intorno e degli eventuali danni collaterali.

Queste sono solo alcune delle miriadi di situazioni, pericoli e stati d’animo che si potrebbero innescare.

Proprio per questi motivi noi di AP TAC sconsigliamo l’utilizzo di armi da fuoco detenute legalmente per uso domestico e non professionale.

Crediamo fermamente che prima di parlare dell’utilizzo di un’arma in ambito domestico per uso personale si debba lavorare al fine di sviluppare una vera cultura della sicurezza domestica, sia a livello comportamentale che a livello preventivo.

Legge in merito alla difesa abitativa

Ma cosa dice la legge in merito alle tematiche di difesa abitativa o domestica?

L’articolo 1 recita “La reazione di chi difende se stesso, altre persone o i propri beni usando un’arma detenuta legittimamente, non viene più messa in discussione, riconoscendo la reazione giustificata e non eccessiva.

Per approfondire la tematica della legge sulla difesa abitativa clicca qui per visionare il nostro video che nell’introduzione tratta proprio questa tematica.